SALDI VERI. SAI RICONOSCERLI?

Con l’anno nuovo non arrivano solo i buoni propositi, ma anche i tanto attesi saldi invernali. Dopo le corse per i regali di Natale, possiamo finalmente rilassarci, tirare un sospiro di sollievo e dedicarci di nuovo ai nostri amati guardaroba.
Eh sì, perché c’è sempre un buon motivo per comprare qualcosa di nuovo: quest’inverno è più freddo del precedente, il cappotto che abbiamo comprato appena un anno fa non è più alla moda, guanti e cappello sono misteriosamente scomparsi durante il cambio dell’armadio. Si sa, chi più chi meno, tutti noi amiamo fare shopping e il pensiero di poterlo fare a prezzi ribassati è molto allettante. Ma purtroppo non è tutto oro quello che luccica.
Ecco qui alcuni preziosi consigli in vista dei saldi, che quest’anno inizieranno in tutta Italia il 5 gennaio.
Conserva sempre lo scontrino.
Quante volte ti sei sentito ripetere dal commerciante che la merce in saldo non si può sostituire? Be’, sappi che non è vero!
Tutti i negozianti hanno l’obbligo di sostituire gli articoli difettosi o, quando possibile, di rimuovere il difetto. Nel caso in cui l’articolo difettoso non possa essere riparato né sostituito con un altro integro, hai diritto a un buono o alla restituzione dei soldi entro al massimo due mesi dall’acquisto. Ecco perché ti conviene tenere lo scontrino.
Scegli tu la modalità di pagamento.
I commercianti sono obbligati ad accettare qualsiasi forma di pagamento: contanti, bancomat e carta di credito.
Assicurati che il prezzo di un articolo in saldo sia effettivamente scontato.
L’ideale in questo caso è verificare il prezzo dell’oggetto che vuoi acquistare prima che inizino i saldi. In questo modo potrai accertarti che il prezzo in saldo sia effettivamente scontato della percentuale indicata dal commerciante.
Controlla che i capi in saldo appartengano alla collezione attuale.
Durante i saldi, capita spesso che i capi in saldo appartengano a collezioni passate, mentre i capi della collezione in corso sono venduti a prezzo pieno.
Ecco, questa è una vera e propria truffa: i capi in saldo devono appartenere alla collezione attuale. Se gli articoli in saldo sono scarti di magazzino, meglio cambiare negozio.
Sappi che non sempre potrai provare i capi in saldo.
Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il commerciante non ha l’obbligo di consentire la prova degli abiti. In ogni caso, il consiglio è di diffidare dai capi che non si possono provare.

Ora che hai tutte le informazioni che ti servono per affrontare i saldi nel modo giusto, buon shopping!
Fonti: forexinfo.it;  ilpost.it; donnaweb.net