Natale e i regali più strani del mondo

Natale, tempo di regali. Ma nel mondo c’è ancora tanta, tantissima gente che li fa pensando più ai propri gusti – spesso bizzarri – che a quelli della persona cui il regalo è destinato.

Se in Francia vanno forte i portaceneri a forma di bara (Humor nero? Un invito a smettere di fumare? ), nei paesi scandinavi si regalano etilometri, in Germania gatti imbalsamati e in Inghilterra, nazione non certo famosa per la scaramanzia, bambole voodoo. In Olanda e in Svizzera si regalano minerali da collezione e tappi per le orecchie, nei paesi dell’est i set… tagliaunghie.

E non crediate che da noi la situazione sia migliore! Tralasciando i regali di chi ha poca fantasia (cravatte, sveglie, portachiavi et similia), basta farsi un giro sul web per trovare gli sfoghi di chi, il Natale scorso, ha ricevuto regali improponibili (per usare un eufemismo): barometri, bottiglie di vino a forma di suino, ciucci con dentoni sporgenti alla Dracula, mani finte e soprammobili che farebbero arrossire una porno star.

Fra le novità di quest’anno abbiamo visto una penna multimediale che registra in memoria quello che uno scrive, il collare gps per rintracciare il proprio cane, la tazza “automescolante” che rende superfluo l’uso del cucchiaino e i voli in mongolfiera.

Pensandoci bene però, forse l’unico regalo con il quale andare a colpo sicuro … è quello gastronomico: un dolce, un buon vino, un cesto di prodotti di stagione o di primizie mettono sempre appetito e fanno allegria.

Qualunque sia il regalo che farete o che riceverete, Buon Natale a tutti voi!

Tags: