Gulliver

CASALNOCETO – Dopo la decisione della settimana scorsa di stipulare con il gruppo Generali una polizza per tutelare i dipendenti in caso di contagio da Coronavirus e distribuire ai lavoratori buoni spesa, dai vertici della catena di supermercati Gulliver arriva un altro concreto segno di attenzione al territorio e a quanti in queste settimane sono in prima linea nell’opera di contrasto del virus.

«Abbiamo deciso – spiega il patron del Gulliver Piero Lugano – di donare la somma di 50mila euro a dieci associazioni operanti nel campo del primo soccorso e dell’assistenza operanti laddove siamo presenti con nostri punti vendita. Si tratta dei Comitati della Croce Rossa di Voghera, Stradella, Tortona, Novi Ligure, Mortara, Villafranca d’Asti, Canelli, Santa Margherita Ligure, Savona e del gruppo della Croce Verde di Sestri Levante».

«Sappiamo bene – continua Lugano – quanto sia difficile il momento che sta vivendo il Paese e quanto importante, direi eroico, il lavoro degli operatori sanitari impegnati negli ospedali, come pure l’opera dei volontari che quotidianamente salgono sulle ambulanza per trasportare un numero sempre crescente di ammalati».

L’azienda da sempre è infatti particolarmente attenta alle esigenze delle terre in cui è presente. «Noi siamo legatissimi ai nostri territori– conclude Piero Lugano – dobbiamo molto a queste terre e alla laboriosità della gente che le abita. Sono il nostro più importante capitale di riferimento. Non potevamo dimenticarci di loro, soprattutto di quanti – e sono il volto di speranza in questo dramma che sta vivendo il Paese – ogni giorno lavorano per alleviare le sofferenze, per dare una mano, per donare un sorriso, in definitiva per dire a ciascuno di noi che con l’impegno di tutti l’Italia anche questa volta ce la farà».