Frutta di stagione: settembre è il mese delle pere

Uno snack sano e veloce e un valido ingrediente per macedonie, dessert, confetture e tanto altro: questa è la pera, il tipico frutto del mese di settembre, che grazie alla sua dolcezza conquista proprio tutti!

Sapete che le pere appartengono al genere Pyrus e non sono dei veri frutti, ma dei pomi? Proprio così, infatti il frutto è rappresentato dal torsolo e dai suoi semini, come accade per le mele, e si possono trovare ben cinquemila varietà diverse.

Consilia Saper Scegliere, per soddisfare tutti i gusti, propone diverse varianti di pere: Williams, Abate, Coscia, Forelle e Kaiser, ognuna con caratteristiche e proprietà differenti. Scopriamole insieme!

Le pere Williams, che vennero coltivate per la prima volta alla fine del Settecento in Inghilterra, si distinguono dalle altre varianti per la loro forma tondeggiante e la buccia sottile. Le pere Williams sono succose e hanno un tipico aroma che le rende particolarmente indicate per succhi, frullati e macedonie. Inoltre vengono spesso usate per preparare distillati.

Le pere Abate sono caratterizzate dalla tipica forma allungata, la buccia verde rugginosa e la polpa bianca e compatta. Sono ideali da mangiare crude in macedonia o per fare torte e dolci al cucchiaio.

Le pere Coscia sono di dimensioni medio-piccole, hanno la buccia sottile verde chiaro che diventa giallo pallido quando il frutto è maturo. La polpa bianca è succosa e di consistenza lievemente granulosa, ha un sapore dolce e delicato. L’abbinamento a formaggi semi stagionati e piccanti valorizza notevolmente questa tipologia di pere.

La pera Forella è un’antica varietà di pera di origine tedesca dalla polpa fine e succosa. La buccia è di colore verde chiaro, che diventa giallo vivo con il procedere della maturazione, con una pigmentazione caratterizzata da lenticelle di colore arancio e rosso. Questa tipologia di pere è ideale da gustare fresca, per preparare conserve o da abbinare a carni rosse o formaggi stagionati.

Le pere Kaiser hanno una polpa giallastra, granulosa e poco succosa, caratterizzate dalla tipica forma regolare e la buccia di colore marrone. Una varietà dalla consistenza croccante che le rende adatte per il consumo fresco e per la cottura in forno o alla griglia.

Uno spuntino goloso perfetto in ogni momento della giornata.