Ferragosto

Se uno passasse un anno intero in vacanza, divertirsi sarebbe stressante come lavorare. William Shakespeare

Le origini del Ferragosto sono molto antiche: vanno ricercate nelle “Consulalia”, feste romane in onore di Conso, dio della terra, della fertilità e del raccolto, durante le quali ci si scambiavano i regali e l’augurio “Bonas ferias consulales”. Quando poi, nel 18 d.C., l’imperatore Ottaviano venne proclamato Augusto dal Senato, stabilì che il mese a lui dedicato fosse un mese di riposo, feste e celebrazioni: l’augurio divenne quindi “Bonas ferias augustales”, molto simile al nostro “Buon ferragosto”.

Il termine Ferragosto deriva quindi dal latino feriae Augusti (riposo di Augusto): insieme alle altre feste istituite durante il mese per celebrare i raccolti e la fine dei lavori nei campi, garantiva un periodo di riposo adeguato dopo un lungo anno di fatiche. In tutte le città dell’impero venivano organizzate feste e corse di cavalli, asini e muli, esentati dai lavori nei campi, adornati da fiori dai colori sgargianti: antica tradizione che continua ad esistere, per esempio, nel Palio dell’Assunta che si tiene a Siena il 16 agosto.

L’antica festa romana fu poi assimilata dalla Chiesa cattolica intorno al VII secolo, quando il 15 di agosto si iniziò a celebrare l’Assunzione della Madonna in Cielo. Il dogma dell’Assunzione (riconosciuto come tale solo nel 1950 da papa Pio XII) stabilisce che la Vergine Maria sia stata accolta in cielo sia con l’anima che con il corpo. Un tempo, in onore della Vergine, si istituivano spettacolari processioni notturne con fiaccole e luci, oggi tipico spettacolo del 15 di agosto sono i fuochi d’artificio. È così che Ferragosto e la Festa dell’Assunzione sono diventate un’unica festività, mescolando un po’ il sacro e il profano.

La tradizione della gita di Ferragosto nasce invece durante il fascismo: Mussolini istituì i “Treni popolari di Ferragosto”, accessibili anche alle classi sociali meno abbienti grazie ai prezzi fortemente scontati, per consentire a tutti di visitare altre città o raggiungere le località marine o montane. Visto che queste “gite” non prevedevano vitto, nacque l’usanza del pranzo al sacco di Ferragosto.

Ferragosto, festa unica nel suo genere dal sapore antico e tutto italiano, è estate, vacanza, spensieratezza: per renderla ancora più gustosa e fresca, Consilia Saper Scegliere ti propone la sua linea di buonissimi Ghiaccioli e Stecchi al Limone. E buona gita a tutti!

Fonti:

Le curiosità sul giorno di Ferragosto!

https://www.focus.it/cultura/storia/perche-si-festeggia-il-ferragosto

http://www.reportageonline.it/ferragosto-origini-tradizioni-e-curiosita-della-festa-simbolo-dellestate/

https://www.esquire.com/it/news/attualita/a20901699/perche-si-festeggia-ferragosto/