Chi dorme piglia risultati

Aprile, dolce dormire. Ma da oggi anche dolce produrre.

Sì, perché prolungare il sonno la mattina migliora l’efficienza sul lavoro. Lo afferma una ricerca medica americana, aggiungendo anche che la vera differenza la possono fare orari più flessibili.

D’ora in poi, grazie a questo studio, nessuno potrà più darvi dei lavativi se arriverete tardi in ufficio. Anzi, potrete dire al vostro capo che lo fate per dedizione al lavoro.

Dopo aver analizzato le abitudini di circa 125mila americani adulti, i ricercatori hanno concluso infatti che dormire di più aumenta l’attenzione e le performance.

Le conseguenze negative della perdita di sonno non sono solo la minore efficienza professionale, ma anche l’aumento di peso, legato a una alterazione dei livelli di zucchero nel sangue.

Per questo, secondo gli scienziati, bisognerebbe posticipare l’orario di inizio delle attività lavorative o stabilire orari più flessibili.

Arrivare tardi in ufficio è meglio. È il medico che lo ordina.

Tags: