Pasquetta + primavera = Pic Nic Tante idee firmate Consilia per una giornata all’insegna del divertimento e del gusto

Con i parenti o con gli amici, al parco, al lago o in montagna, la ricetta per un perfetto Pic Nic è stare all’aperto, godersi i primi giorni di primavera, il sole sulla pelle, assaporare il tempo con calma e mangiare cose buone. Quale migliore occasione di Pasquetta per il primo pranzo fuori porta della stagione?
La chiave per rendere piacevole il pic nic è trovare il luogo giusto. In campagna o in città si trovano sempre posti tranquilli e spesso anche ben attrezzati per soddisfare la voglia di evasione, dai vari parchi alle rive del fiume basta solo cercare. Perché tutto sia perfetto non sono necessari menu e cibi complicati, che anzi rischiano di risultare poco pratici.
Via libera a tovaglie colorate, stoviglie (rigorosamente biodegradabili!), cestini in vimini e posate in legno eco-chic, per il menù ci pensa Consilia a un’idea facile e veloce ma allo stesso tempo gustosa, a prova di cestino!
Tema del pic nic: mix di piadine! Semplici da preparare, buone e perfette per ogni momento. Consilia per un pranzo fuori casa propone tante e differenti tipologie di piadine per soddisfare tutti i gusti: Piadina Sfogliata con Olio Extra Vergine d’Oliva Consilia Saper Scegliere adatta anche a chi segue diete vegetariane, Piadina al Farro Bio e Piadina Integrale Bio della linea Scelte dalla Natura e la Piadina Sfogliata Extra Large Consilia Saper Scegliere di 26cm di diametro.
E per farla diventare ancora più golosa? Gli affettati Consilia sono la giusta scelta! La linea Scelte Premium propone: Prosciutto di San Daniele DOP, Prosciutto Crudo di Parma stagionato minimo 24 mesi, Mortadella Bologna I.G.P., Speck Alto Adige I.G.P., Bresaola Della Valtellina I.G.P. e il Prosciutto Cotto Nazionale Alta Qualità. Aggiungere lo Stracchino Bio Consilia Scelte dalla Natura con latte 100% italiano e un po’ di Rucola Consilia Saper Scegliere per dare un tocco in più.
Una proposta perfetta da mangiare su un prato, ottima anche fredda e abbastanza leggera da farvi digerire il pranzo di Pasqua. E per il dolce? Non dimenticate il cioccolato delle varie uova di Pasqua, chi non ne riceve almeno una d’altronde?
Un ultimo accorgimento: ricordate di portare con voi un telo spazioso dove potersi sedere insieme e soprattutto un sacchetto dove raccogliere tutti i rifiuti prima di andarsene.