La Giornata mondiale risparmio energetico

La Giornata mondiale risparmio energetico
22 Feb 2018

Quest’anno la Giornata mondiale del risparmio energetico è il 23 febbraio. È una ricorrenza importante perché, almeno per un giorno su 365, si ricorda ufficialmente che anche a casa nostra, quotidianamente, si verifica una grande dispersione energetica, e di conseguenza si sottolinea il valore del risparmio energetico.

Cosi si propone non solo di spegnere luci e apparecchiature elettroniche inutilizzate ma si incentivano anche attività di condivisione come utilizzare un solo Wi-Fi fra vicini di casa o organizzare macchinate con i colleghi per i tragitti che separano le rispettive abitazioni dal luogo di lavoro. È promossa anche ogni forma di sharing come il bookcrossing, il bike sharing o il car sharing. La speranza è che da azioni sporadiche compiute in un’occasione speciale, questi piccoli gesti diventino una serie di buone abitudini quotidiane.

In Italia un’iniziativa di grande successo è M'illumino di meno, lanciata nel 2005 dalla trasmissione radiofonica Caterpillar di Rai Radio 2. La campagna è organizzata verso il 16 febbraio, giorno in cui ricorre l'entrata in vigore del Protocollo di Kyoto, e invita a ridurre al minimo il consumo energetico seguendo 10 semplici regole:

1. spegnere le luci quando non servono.

2. spegnere gli apparecchi elettronici invece di lasciarli in stand-by.

3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria.

4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola.

5. abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre quando si ha troppo caldo.

6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria.

7. usare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne.

8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni.

9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni.

10. utilizzare l’automobile il meno possibile, condividendola con chi fa lo stesso tragitto e utilizzando la bicicletta per gli spostamenti in città.

M’illumino di meno è stata accolta con successo dapprima a livello locale, con adesioni da parte dei singoli comuni, ed in seguito dalla Presidenza del Consiglio dei ministri con il patrocinio del Ministro dell'ambiente. Nel 2008 Hans-Gert Pöttering, presidente del Parlamento Europeo, ha dichiarato il riconoscimento dell'iniziativa considerandola "un evento che ha un valore simbolico ed un effetto tangibile".

 

Fonti

https://www.ideegreen.it/giornata-mondiale-risparmio-energetico-90512.html

http://www.tgcom24.mediaset.it/green/giornata-del-risparmio-energetico-luci-spente-per-salvare-l-ambiente-torna-m-illumino-di-meno-_3058532-201702a.shtml

http://www.miur.gov.it/-/giornata-nazionale-del-risparmio-energetico-e-degli-stili-di-vita-sostenibili-xiii-edizione

https://www.informagiovani-italia.com/risparmio_energetico.htm