29 Settembre. Un appuntamento che ci sta a Cuore.

28 Set 2018

Superficialità e poca consapevolezza sono i peggiori nemici del nostro cuore. Per questo, il 29 settembre, si celebra la Giornata Mondiale per il Cuore. L’obiettivo è informare e sensibilizzare sull'importanza della prevenzione delle malattie cardiovascolari che, ancora oggi, sono la prima causa di morte in Italia e nel mondo. L’iniziativa è promossa in tutto il mondo dalla World Heart Federation e coordinata in Italia dalla Fondazione Italiana per il Cuore, insieme a Conacuore e alla Federazione Italiana di Cardiologia (FIC), e con la partecipazione di numerosi enti e Società Scientifiche nazionali.

L’edizione del 2018 ha un obiettivo ancora più concreto, aderendo alla campagna “25by25” lanciata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, per sollecitare tutti i Paesi del mondo a mettere in atto le migliori strategie per ridurre, entro il 2025, il 25% dei decessi causati da malattie del cuore, dei vasi e diabete. Tra i fattori che rendono vulnerabile il nostro cuore c’è il fumo, lo stress, un’alimentazione scorretta e una vita troppo sedentaria. Il bello è che ognuna di queste cause può essere evitata. Una sana e regolare attività fisica, ad esempio, è considerata una delle pratiche di prevenzione primaria in soggetti sani, perché aumenta il carico di lavoro del cuore, determinando un aumento fisiologico del muscolo cardiaco. Questo migliora la forza di contrazione, portando a una maggiore quantità di sangue pompato ad ogni battito. Inoltre contribuisce a ridurre pressione, diabete e colesterolo e quindi il rischio di malattie cardiovascolari.

Una buona notizia: migliorare la salute attraverso lo sport è più facile di quanto si possa pensare. 

Premesso che è sempre buona regola confrontarsi con il proprio medico per determinare il proprio allenamento, oggi sappiamo che non c’è bisogno, ad esempio, di correre per un’ora al giorno: bastano 30 minuti di esercizio quotidiano, per di più divisi in due tappe di 15 minuti o tre di 10 minuti. Ecco cinque sport che fanno bene al cuore:

·  Corsa: Correre aiuta il cuore ed è anche un ottimo modo per perdere i chili di troppo.

· Pesi: Gli esercizi di resistenza aumentano la frequenza cardiaca durante le ripetizioni. Se si è individui sani, sollevare pesi due volte alla settimana riduce il rischio di malattie croniche, abbassa la pressione sanguigna e migliora la circolazione del sangue per gli arti.

· Nuoto: Nuotare aumenta la frequenza cardiaca e migliora la forza e il tono muscolare.

· Tennis: Il tennis ha molti benefici cardiovascolari. Inoltre, migliora velocità, forza, flessibilità, equilibrio, tono e forza muscolare.

· Ciclismo: alcuni studi hanno dimostrato che 19 miglia a settimana riducono del 50% il rischio di contrarre malattie cardiache.

Il movimento dovrebbe sempre convivere con uno stile di vita sano: alimentazione equilibrata e riduzione dello stress sono il connubio ideale per uno stato di salute psico-fisica ottimale. 

 

Fonti:

http://www.fondazionecuore.it/index.asp

https://it.wikipedia.org/wiki/Giornata_mondiale_del_cuore

https://www.cardiochirurgia.com/conoscere-il-cuore/attivita-fisica/palestra-per-il-cuore

https://www.paginemediche.it/benessere/cura-e-automedicazione/lo-sport-fa-bene-al-cuore-ecco-perche